• segreteria.macchioni

Esteri, nella Lega contraddittorietà totale, oscilla fra Putin e Trump lasciando campo libero al M5s


“Siamo di fronte ad una rottura totale della continuità della politica estera italiana come ha dimostrato la posizione assunta sul caso Maduro: il punto di riferimento ormai del governo italiano sono Putin e la Cina. Su questo terreno,  mentre è assolutamente lineare la politica estera portata avanti dal M5S - che non a caso nell’altra legislatura presento’ una mozione per l’uscita dalla Nato - per ciò che riguarda la Lega la contraddittorietà è totale: essa oscilla fra Putin e Trump e però sta dando via libera alle scelte del governo per ciò che riguarda la Cina e il Venezuela. È’ incredibile che nel Parlamento italiano si apra un grande dibattito sulla politica estera del Paese”

1 visualizzazione
Contatti
  • Twitter Icon sociale
  • Facebook Icona sociale