• segreteria.macchioni

Ue, pentimento tardivo Junker, si deve cambiare strada


Il mea culpa di Jean Claude Juncker è finalmente arrivato, ma è forse troppo tardi. Le politiche di austerità, che hanno visto piegare stati come la Grecia, e coinvolgere anche l'Italia guidata da Silvio Berlusconi, hanno provocato fin troppi danni. Difficile recuperare, ma soprattutto difficile che si possa riportare vicino all'Unione i cittadini che la compongono. L'Europa deve cambiare strada e deve farlo nel suo interno privilegiando i valori e i principi dei padri fondatori.

0 visualizzazioni
Contatti
  • Twitter Icon sociale
  • Facebook Icona sociale